Consigliere del CUN
Foto: Prof. Daniele Gianfrilli
Prof. Daniele Gianfrilli
Consigliere
  • Università: "Sapienza" Università di Roma
  • Indirizzo e recapiti: Dipartimento di Medicina Sperimentale - Viale Regina Elena 324
  • Qualifica: Professore Associato

Biografia

Professore Associato in Endocrinologia, Sapienza Università di Roma

Membro del Consiglio Direttivo e Tesoriere della Società Italiana di Endocrinologia

Docente del Dottorato di Ricerca in Scienze endocrinologiche, metaboliche e andrologiche, e della Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, “Sapienza” Università di Roma

Docente di Endocrinologia, CLM in Medicina e Chirurgia e CLM di Comunicazione Scientifica Biomedica, Sapienza Università di Roma

Membro della Commissione Didattica della Facoltà di Medicina ed Odontoiatria “Sapienza” Università di Roma

Membro del Comitato Tecnico Scientifico sull’Educazione alimentare “Cibo e Scuola”, Ministero dell’Istruzione

Attività assistenziale ambulatoriale, di reparto e di diagnostica strumentale come Dirigente Medico e componente elettivo del Comitato del DAI del Dipartimenti ad Attività Integrata (DAI) di Medicina Interna, Scienze endocrino metaboliche e Malattie Infettive U.O.C. SMI C08 di Endocrinologia , Malattie del Metabolismo e Andrologia presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Umberto I di Roma

Investigator o principal investigator in diversi studi di ricerca basic e clinica, nazionali ed internazionali, come PRIN (Programmi di ricerca di rilevante interesse nazionale), FIRB (Futuro in Ricerca), Ricerca di Ateneo, CCM Ministero della Salute in ambito endocrinologico, metabolico ed andrologico

Attività scientifica caratterizzata dalla pubblicazione di circa 90 fra full paper, libri, monografie e capitoli di cui oltre 80 articoli originali su riviste internazionali (h Index 22; 2.167 citazioni)

Premi e riconoscimenti: Andrology Award for the best paper published in 2019 della European Academy of Andrology; Premio Marrama 2009 come miglior ricercatore in ambito endocrinologico con età inferiore ai 32 anni della “Società Italiana di Endocrinologia”