Notizia

Schema di decreto sulle linee generali d’indirizzo della programmazione delle università 2019-2021 e indicatori per la valutazione periodica dei risultati

Il Consiglio Universitario Nazionale, visto lo schema di decreto recante le linee generali d’indirizzo della programmazione delle Università per il triennio 2019-21, rileva come questo rifletta, pur con alcune significative modifiche e innovazioni, la struttura del decreto sulla programmazione triennale 2016-18. Il Consiglio trova apprezzabile che si riservi una parte del Fondo di Finanziamento Ordinario a azioni di programmazione autonomamente individuate dagli atenei, ma tuttavia, con riferimento alla valorizzazione dell’autonomia responsabile, si rileva come questa sia fortemente limitata da una valutazione sui soli indicatori riportati nella tabella 4 dell’allegato 1, mentre nella precedente versione dell’autonomia responsabile gli atenei potevano scegliere preventivamente gli indicatori sui quali essere giudicati. Appare altresì improprio che in un decreto dedicato alla programmazione triennale siano inseriti elementi di potenziale trasformazione della veste giuridica delle università non statali o la possibilità per le scuole di alta formazione attive presso pubbliche amministrazioni di diventare università. Il Consiglio esprime comunque parere complessivamente favorevole e mostra soddisfazione per il recepimento di alcune istanze segnalate in precedenti pronunce dell’Organo. Si richiamano tuttavia criticità e osservazioni sugli artt. 3 e 6 e relativamente a tali specifici punti si esprime parere negativo.


Allegati


<< Torna alla homepage