Archivio Newsletter

Il CUN informa

Newsletter del 20 luglio 2018

Adunanza del 3, 4 e 5 luglio 2018

 

CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA DI "EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO-PEDAGOGICO"

Il Direttore Generale della “Direzione generale per lo studente, lo sviluppo e l'internazionalizzazione della formazione superiore” del MIUR ha chiesto al CUN un Parere in merito ai contenuti formativi del corso intensivo di formazione di cui all’art. 1, comma 597, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205. Nel proprio documento, il CUN esordisce riconoscendo la necessità di sanare una situazione di pluriennale vuoto normativo che ha generato ambiguità, disorganicità e difformità sul territorio nazionale. Allo stato attuale la professione di educatore professionale socio-pedagogico può essere svolta solo dopo aver conseguito la Laurea nella classe L-19 (Scienze dell’educazione e della formazione), ma in via transitoria (2018-2020) possono conseguire la qualifica di educatore professionale socio-pedagogico alcune categorie di soggetti – sprovviste di laurea e indicate nella citata Legge 205/2017 – previo il superamento di un corso intensivo di formazione per complessivi 60 CFU. Secondo il Parere del CUN e in continuità con gli obiettivi formativi della L-19, il corso intensivo di formazione dovrà fornire ai partecipanti i quadri di riferimento teorico-metodologici utili a sistematizzare la cultura professionale di base nelle scienze dell’educazione e della formazione, affinando saperi e competenze specifiche, metodi e tecniche di lavoro e di ricerca utili a gestire attività di educazione e formazione nei diversi servizi educativi e formativi.

Il CUN termina raccomandando a) l’adozione di modalità di insegnamento adatte a favorire processi di riflessione critica sull’esperienza professionale maturata dai partecipanti; b) qualora si optasse per l’offerta di attività di formazione a distanza, di prevedere comunque una congrua percentuale di attività formative in presenza; c) la necessità di tenere in debita considerazione la variegata composizione dell’utenza potenziale del corso intensivo; d) la necessità di non ritardare l’avvio delle procedure necessarie all’erogazione dei corsi in considerazione della specificità del profilo dei partecipanti (adulti lavoratori in formazione in vista di una qualificazione) e della loro particolare e fragile situazione lavorativa (contratti prevalentemente a tempo determinato); e) l’adozione, per il calcolo del costo d’iscrizione al costo intensivo, di meccanismi di contribuzione progressiva legati all’indicatore ISEE.

Testo integrale del parere.

 

DESIGNAZIONI PER COMITATI TECNICO-SCIENTIFICI MIBACT

Con una nota del 14 giugno, Il Capo di Gabinetto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo  ha chiesto al CUN di designare un professore universitario di ruolo in occasione del rinnovo dei sette Comitati tecnico-scientifici (organi consultivi del Ministero) negli ambiti di: archeologia, belle arti, paesaggio, arte e architettura contemporanea, musei e economia della cultura, archivi, biblioteche e istituti culturali. I Comitati d’Area CUN competenti in materia hanno chiesto a Società e associazioni scientifiche nazionali di far pervenire alla Presidenza una rosa di tre nominativi, corredati da breve curriculum.

 

PROSSIMA ADUNANZA: 23, 24, 25 e 26 luglio.

 

Altre notizie

 

PROSEGUONO LE AUDIZIONI SU NUOVE CLASSI DI LAUREA

A partire dal 14 giugno, il Consiglio Universitario Nazionale ha avviato un ciclo di audizioni al fine di raccogliere valutazioni in merito alla possibile formulazione di nuove classi di laurea e di laurea magistrale, come proposto nel proprio Parere generale del 2 maggio 2018, n. 22. Le audizioni − trasmesse anche in streaming dal sito MIUR − termineranno il 26 luglio.

Le proposte del CUN riguardano: classe di laurea magistrale in "Data Science"; classe di laurea triennale in "Scienza dei materiali"; classe di laurea magistrale in "Valorizzazione e gestione del patrimonio culturale"; valutazioni sulle classi di laurea e laurea magistrale esistenti riguardanti il patrimonio culturale; classi di laurea triennale in "Professioni civili ed edili" e in "Professioni industriali e dell’informazione”; classi di laurea triennale in “Professioni agrarie, forestali e alimentari” e in "Scienze e tecnologie della cura e del benessere animale"; classe di laurea magistrale in “Prevenzione dei rischi naturali e antropici”; classe di laurea magistrale in “Neuroscienze”; classe di laurea magistrale in “Ingegneria meccatronica”.

Per ognuna di queste lauree il sito CUN pubblica le memorie degli invitati alle audizioni.

Prossime audizioni:

24 luglio 2018, ore 10:30-14:00: classe di laurea magistrale in “Prevenzione dei rischi naturali e antropici”.

24 luglio 2018, ore 15:00-17:30: classe di laurea magistrale in “Neuroscienze”.

26 luglio 2018, ore 10:30-14:00: classe di laurea magistrale in “Ingegneria meccatronica”.

Testo del parere e delle memorie.

 

RAPPORTO SULLA CONDIZIONE STUDENTESCA

Il 2 luglio è stato pubblicato il “Rapporto sulla condizione studentesca 2018” predisposto dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU). Il rapporto affronta temi quali il diritto allo studio, la didattica, l’internazionalizzazione e il mondo del lavoro.

Testo del rapporto.

 

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLE SCUOLE SUPERIORI PER MEDIATORI LINGUISTICI 

Nella Gazzetta Ufficiale 4 giugno 2018, n. 127 è stato pubblicato il DM 3 maggio 2018, n. 59, recante le modifiche al Regolamento di disciplina delle scuole superiori per mediatori linguistici, di cui alla L. 11 ottobre 1986, n. 697. In relazione a tale provvedimento, nel corso dell'Adunanza del 22 giugno 2017 il CUN ha espresso un parere, su richiesta delle Direzioni generali competenti.

Testo del decreto e del parere.

 

 

Sito: www.cun.it

“InformaCUN” – Resoconti delle sedute: www.cun.it/comunicazione/informacun/

Twitter: @ConsUnivNaz